Il volume costituisce ancora oggi - a distanza di quasi venti anni dall'edizione originaria - la più completa introduzione storico-filosofica al pensiero di Avicenna. Superando ogni interpretazione di tipo mistico e illuminazionista, e gettando luce sul complesso lavoro di recupero e di ripensamento della tradizione aristotelica operato da Avicenna, Gutas restituisce la cifra essenziale di un pensiero che, attraverso l'integrazione dell'eredità greca con i modelli offerti dalla cultura islamica, inaugura una nuova fase nella storia della filosofia: "dopo di lui" - si potrebbe affermare assieme all'Autore - "l'aristotelismo diventa avicennismo", e non soltanto nell'Islam orientale. Rispetto all'originale, l'edizione italiana comprende tre nuovi saggi in appendice e una bibliografia aggiornata.